Lavorare in Spagna

lavorare in spagna

La Spagna è nota per le particolari differenze culturali e linguistiche tra le varie regioni ed isole, quindi anche le opportunità di lavoro possono essere molto differenti.

Tra i settori più sviluppati troviamo sicuramente quello turistico, soprattutto nel territorio delle città principali, nelle zone costiere che si affacciano al mediterraneo e nelle isole.

Le opportunità in questo settore seguono comunque i bisogni della stagione, quindi non offrono molta stabilità.

Il costo della vita in Spagna è solitamente minore rispetto all’Italia, ma anche il livello medio degli stipendi.

Tra le città più care, Barcellona e Madrid sono sicuramente in cima alla lista, ma entrambe offrono opportunità di lavoro molto importanti.

Alcune differenze con l’Italia possono riguardare gli orari: ad esempio, anche in ufficio la pausa pranzo è più lunga per includere la famosa siesta. In questi casi, però, la giornata lavorativa si conclude dopo.

I documenti richiesti

Se vuoi trasferirti in Spagna per lavoro, i documenti essenziali sono necessariamente di tre tipi: Il documento de empadronamiento, il N. I. E. e il Documento de Seguridad Social.

Il documento de empadronamiento (corrispettivo dell’iscrizione all’anagrafe) è una registrazione che viene fatta al padròn municipal (l’anagrafe municipale).

Fondamentalmente da diritto all’assistenza sanitaria ed è necessario per permettere l’iscrizione dei figli a scuola e per ottenere il N. I. E.

Quest’altro documento, acronimo di Numero de Identidad de Extranjero, è il corrispettivo del codice fiscale italiano.

È necessario per tutti i contratti di affitto e i contratti di lavoro, ed è spesso richiesto anche per chi acquista una nuova scheda telefonica. Il NIE è richiedibile in qualsiasi stazione di polizia.

Il documento de seguridad social è invece necessario per l’assegnazione del medico curante, e serve anche ad altri servizi come l’ufficio di collocamento o l’iscrizione ai concorsi pubblici.

I lavoratori dipendenti possono richiedere questo documento ai propri datori di lavoro o all’ente di riferimento, in questo caso la Tesoreria General de Seguridad Social locale.

Lavoro e lingua spagnola

Per avere un’importante esperienza di trasferimento, sicuramente imparare la lingua è un requisito molto fondamentale. La conoscenza della lingua è utile per una massima integrazione, ma anche utile per apprezzare meglio usi e costumi.

Con la conoscenza della lingua spagnola si potranno seguire corsi, godere di contenuti multimediali totalmente gratuiti offerti dal portale di Langalia o dal sito dell’istituto Cervantes, l’istituzione più autorevole per la lingua spagnola, come la nostra Accademia della Crusca.

Gli italiani hanno sicuramente un percorso facilitato nell’apprendimento della lingua spagnola, grazie alle similitudini tra le due lingue.

Come trovare lavoro in Spagna

Per interfacciarsi alla comunità del lavoro, è fondamentale redigere un curriculum vitae in lingua spagnola, corredati di lettera motivazionale e referenze.

Per trovare lavoro ci sono molte opzioni disponibili, soprattutto utilizzando le risorse del web. Oltre a Linkedin, i siti migliori per trovare lavoro in Spagna sono Infojobs, Adecco, Monster, Trabajos, Tecnoempleo e Experteer.

Si aggiunge a questi anche il sito del servizio pubblico di impiego statale SEPE che aggiunge supporto alla ricerca di impiego e alla formazione personale.

Consigli e suggerimenti sui Traslochi Internazionali

Visita la pagina dedicata ai principali Paesi Internazionali

Link Utili: Documenti necessari per vivere in Spagna

Richiedi il Tuo Preventivo GRATUITO

    Trasloco dall'Italia


    Trasloco in Spagna


    Traslocare in Spagna

    >> Trasloco a Barcellona