Trasloco per studenti: Guida pratica per studenti

55

Finalmente è arrivato il fatidico momento di andare a frequentare l’università in un’altra città, abbiamo scelto anche la camera o a chi se lo può permettere una casa. Siamo adesso davanti al bivio di scgliere e decidere cosa portare con Noi. Ma per prima cosa ci occorre pianificare e organizzare tutto il materiale da traslocare.

Seguendo le Nostre linee guida sul trasloco per studenti, crediamo di poterti incominciare a dare un valido aiuto su come organizzarti e cosa fare in primis.

trasloco per studenti

Come si organizza il trasloco per studenti

I punti fondamentali:

  • Scegliere l’alloggio: La maggior parte degli studenti fuori sede trova in affitto una camera in una casa condivisa con altri studenti o lavoratori. È importante valutare attentamente la zona della città in cui cercate casa, che sia vicino all’università o comunque ben collegata, per non dover spendere quello che risparmiate sull’affitto in mezzi pubblici o benzina e parcheggi. A seconda della vostra disponibilità economica o della vostra adattabilità alla convivenza, potrete scegliere se prendere una stanza singola o una in condivisione.
  • Procurarsi gli scatoli: Procurati degli scatoli, se non ne hai a disposizione rivolgiti ai supermercati, ne hanno in grandi quantità e per loro non farà molta differenza darli a voi invece che buttarli via; cerca di prendere scatoloni abbastanza piccoli, saranno più facili da trasportare.
  • Fondamentale è l’imballaggio: Procurati del pluriball può risultare comodo per imballare computer tazze, piatti e oggetti fragili. Se invece il pluriball non si trova puoi usare vecchi stracci o carta di giornale vecchi come tappa buchi per riempire spazi e far restare ferme le cose.
  • Sistemare il vestiario: Se hai la possibilità stipa il tutto in valigie o borsoni, nel caso qualcosa non ci stia, meglio metterlo dentro sacchetti di plastica (quelli da supermercato vanno benissimo) e solo allora mettili dentro le scatole. N.B. non mettere i vestiti direttamente negli scatoli per una questione di igiene.
  • Da non dimenticare: Documenti: tutti i documenti personali ed eventuali referti di visite ed esami che possono esservi utili (soprattutto se soffrite di qualche patologia). Tecnologia: pc, tablet, cellulare, macchina fotografica, lettore mp3, tutti i supporti di cui non potete fare a meno e i rispettivi caricabatteria.

Contattare una ditta di traslochi professionale

Questa è una scelta molto personale e dipende prevalentemente da quanti elementi devi traslocare. Se hai solamente qualche scatolone, allora puoi tranquillamente gestire da solo tutte le operazioni relative al trasloco. Nel caso tu debba smontare, trasportare e rimontare anche dei mobili, invece, è meglio rivolgersi a professionisti del settore. Le tempistiche saranno molto più rapide e ci saranno meno rischi di danneggiamenti. Pensa a quanto tempo hai impiegato ad assemblare un mobile semplice e calcola che i professionisti sono in grado di smontare tutti i mobili della casa perfettamente in una giornata.

Noleggiare un furgone

Per quanto riguarda il trasloco per studenti si può chiedere ai propri genitori, o ad amici con la macchina di darci una mano a fare qualche viaggio per trasportare tutto, nel caso non abbia la possibilità ci sono anche compagnie che noleggiano furgoncini o che si occupano anche di piccoli traslochi per studenti, ma una volta preparato tutto questo sembrerà il problema minore.

Sei uno studente e devi eseguire un trasferimento in un’altra città? Approfitta delle Nostre promozioni, chiedi un preventivo CLICCA QUI