Trasloco in Svizzera

trasloco in svizzera

Hai deciso di traslocare in Svizzera perché ti piace questo paese oppure devi trasferirti per lavoro?

Affrontare un trasloco in Svizzera, anche se si tratta di una regione europea, è abbastanza complicato, soprattutto se hai diversi beni da trasferire anche di vario tipo.

Per iniziare la tua nuova vita in un paese diverso dall’Italia con serenità evita di fare un trasloco stressante, in modo da rendere meno traumatico anche il cambiamento dello stile di vita che ti aspetta.

Traslocare in Svizzera, come in qualsiasi altro paese europeo comporta, oltre all’imballaggio e al trasporto dei beni, anche il disbrigo di procedure burocratiche specifiche assolutamente necessarie per varcare il confine ed entrare senza problemi nel territorio elvetico.

Vivere in Svizzera, informazioni

Prima di discutere della vita svizzera, devi sapere che lo stato svizzero è composto di una federazione che si suddivide in 26 cantoni (in pratica una sorta di regioni) ma a differenza delle nostre regioni, ogni cantone ha la sua costituzione, il suo parlamento e il suo governo

La lingua ufficiale

In Svizzera non c’è una sola lingua ufficiale, ce ne sono ben quattro!

Il tedesco è la lingua più diffusa e parlata nel territorio svizzero, conosciuta da più del 60% degli abitanti.

Il francese segue subito dopo il tedesco come seconda lingua più diffusa, ma è parlata da poco più del 20% della popolazione, diffusa soprattutto nei cantoni occidentali della federazione.

L’italiano è la terza lingua, anche per diffusione, ed è parlato da poco meno del 10% della popolazione: i parlanti italiani si concentrano maggiormente in Canton Ticino e in alcuni cantoni al confine con l’Italia.

L’ultima lingua è il romancio, che è utilizzata da meno del 5% della popolazione svizzera. Il romancio ha alcune somiglianze con i dialetti nord orientali italiani, infatti è diffuso soprattutto in alcune aree orientali della Svizzera.

Traslocare in Svizzera

Per un trasloco in Svizzera si deve quindi prendere in considerazione anche la questione della differenza linguistica, dei costumi, del ritmo di vita, ma anche delle opportunità professionali.

Le città principali sono Berna (la capitale federale), Zurigo e Ginevra (le città più importanti a livello finanziario) che eccellono per qualità della vita, e infine Basilea (polo industriale e farmaceutico svizzero tra i più importanti).

Il permesso di soggiorno per vivere in Svizzera

Come membri della comunità europea, tutti i cittadini d’Europa possono trasferirsi in Svizzera sia per lavoro che per viverci, senza dover svolgere nessuna particolare procedura complicata.

Il permesso di soggiorno va comunque richiesto obbligatoriamente tramite i canali dell’ufficio cantonale di migrazione: c’è tempo fino a 14 giorni dall’arrivo su territorio Svizzero.

Quali documenti sono necessari per il permesso di soggiorno?

Per presentare la domanda di permesso di soggiorno serviranno questi documenti aggiuntivi: la carta d’identità o il passaporto in copia (anche bianco e nero possono andare bene), una copia del contratto di locazione su territorio svizzero o una copia del contratto di acquisto di un immobile su territorio svizzero e una copia del contratto di lavoro.

In base alla ragione di permanenza e al tipo di permanenza che si farà, sarà possibile ottenere varie tipologie di permesso.

Quali sono le tipologie di permesso?

Esistono quattro tipologie di permesso: L, B, C e G. Il permesso di tipo L si riferisce a una dimora temporanea e viene concesso per periodi di soggiorno minori di un anno.

Il permesso di tipo B ha una durata di 5 anni, e viene rilasciato a chi mostra un contratto di lavoro della durata superiore a un anno. Il permesso di tipo C viene rilasciato dopo un soggiorno di 5 o 10 anni su territorio svizzero.

L’ultimo permesso, il permesso di tipo G, è esclusivamente dedicato ai frontalieri, cioè a quelle persone che attraversano ogni giorno la frontiera per andare a lavoro.

Il costo della vita in Svizzera

Chi vive in Svizzera e fa le vacanze in Italia, o chi attraversa la frontiera tutti i giorni per lavoro, sa benissimo che il livello dei prezzi svizzeri è, secondo la media dei valori a disposizione, almeno più alto del 86% rispetto al corrispettivo italiano.

Possiamo farci un’idea del costo della vita svizzero e sulle differenze dei costi tra Svizzera e Italia facendo alcuni paragoni tra le maggiori città dei due stati.

Città svizzere e città italiane a confronto

Secondo una stima, il costo della vita degli abitanti di Basilea è maggiore del 35% paragonato al costo della vita milanese. Sempre questi dati confermano che Zurigo è più cara di Firenze di almeno il 43%.

Progetti di andare a vivere a Losanna? Il suo costo della vita è più alto di quello romano di almeno il 37%. Anche a Ginevra il costo della vita è il 51% maggiore rispetto a Venezia.

Berna, altro centro svizzero molto importante, ha un costo della vita del 41% superiore rispetto al costo della vita genovese. Ma i dati per farsi un’idea non sono finiti qui.

I prodotti di consumo a confronto

Se vuoi acquistare un cappuccino in Italia, il prezzo medio richiesto è di 1,34. Questo stesso prezzo è più del doppio nella media Svizzera, dove un cappuccino costa 3,99 €. Le uova italiane costano in media 2,57 € a confronto con quelle svizzere che si aggirano sui 4,67 €.

Persino l’acqua costa di più: 40 centesimi per un litro e mezzo italiani contro 1,06 svizzeri.

Il mercato immobiliare svizzero

Tra gli ostacoli più grandi che possono capitare alle persone che pianificano un prossimo trasloco in territorio svizzero, il mercato immobiliare può giocare sicuramente dei brutti scherzi.

Bisogna valutare correttamente cose come l’elevato prezzo degli appartamenti messi in vendita, il valore degli affitti molto alto in tutte le maggiori città.

In queste condizioni, può sicuramente essere complicato trovare una casa che rispetti le nostre esigenze economiche.

Per scopi informativi, l’Ufficio Federale delle Abitazioni mette a disposizione di tutti un opuscolo apposito redatto e disponibile in 16 lingue diverse: l’opuscolo contiene molte informazioni di base vitali riguardo la locazione su territorio svizzero.

Vasta scelta, tanta concorrenza

Trovare un appartamento è reso difficile anche dal vasto livello di concorrenza che in Svizzera è piuttosto elevato, soprattutto da parte dei proprietari che sono molto selettivi quando si tratta di scegliere gli inquilini da inserire nei vari appartamenti.

Inoltre, sarà necessario fornire una certa documentazione che sicuramente verrà richiesta da chi affitta un appartamento.

I documenti che vengono richiesti più spesso

Tenete a portata di mano questi documenti, perché saranno quelli maggiormente richiesti dai proprietari delle case o dai venditori durante le transazioni di compravendita o affitto: una copia di un vostro documento di identità, assieme a una copia del permesso di soggiorno (in base alla tipologia del permesso). Assieme a questi due documenti, spesso si affianca un estratto del registro delle esecuzioni.

Sempre richiesta è invece una copia del contratto di lavoro oppure alcune delle ultime buste paga ricevute per verificare la presenza di reddito per i pagamenti.

Traslochi in Svizzera con partner affidabili

Qualunque sia la parte della Svizzera dove devi trasferirti, a Lugano, a Ginevra, a Zurigo o in altre bellissime città di questo paese, avrai bisogno di una ditta affidabile per portare tutto senza difficoltà e per consentirti di iniziare questa nuova esperienza senza problematiche e soprattutto senza stress.

Scegliere dunque un partner di traslochi serio e professionale è sicuramente la soluzione migliore per svolgere le varie fasi con la massima sicurezza e precisione possibile.

Preparare un trasloco richiede tempo e cura e i beni devono essere accuratamente imballati per poter affrontare un lungo viaggio.

Oggetti, mobili e suppellettili devono essere sistemati in modo tale che arrivino integri a destinazione.

Per questo bisogna affidarsi ad una ditta competente del settore, che disponga dei materiali necessari per effettuare imballaggi sicuri e protettivi.

trasloco in svizzera

Esperienza e competenza sono fondamentali

Solo l’esperienza e la competenza possono garantire il trasporto delle merci in tutta sicurezza e raggiungere senza problemi qualunque città della Svizzera.

Noi ti assicuriamo uno specialista che effettua un sopralluogo presso la tua abitazione e offriamo un piano assicurativo all-risks per proteggere i tuoi beni dai danni accidentali.

Siamo disponibili in maniera continuativa e ci occupiamo della documentazione necessaria senza tralasciare alcun dettaglio.

Il sito ufficiale dell’amministrazione doganale mette a disposizione una pagina web che riguarda cosa è bene tenere in considerazione quando si trasloca in svizzera

Nel nostro preventivo ti forniamo tutte le informazioni su come avviene il trasloco e le tempistiche per effettuarlo, in modo che tu possa organizzarti al meglio.

Grazie alla nostra consolidata esperienza non ci saranno intoppi e potrai rilassarti nella nuova destinazione per cominciare la tua nuova vita con ottimismo.

Trasloco in Svizzera quanto costa

Una domanda che sicuramente ti starai facendo è la seguente: quanto costa un trasloco in Svizzera?

I costi variano in base a vari fattori, come destinazione, tipologia di mezzi da utilizzare e di merci da trasportare, e numero di operatori da impiegare.

Per quanto riguarda la Svizzera, va detto che è facilmente raggiungibile dall’Italia anche via terra, quindi con il trasporto su gomma è possibile arrivare alla destinazione desiderata senza problemi.

I nostri preventivi sono comunque corredati di tutte le informazioni necessarie per avere un’idea precisa dei costi e quindi potrai regolarti senza avere delle sorprese.

La garanzia di un servizio accurato e professionale, che preserva i tuoi beni durante il trasferimento, e la certezza di avere tutti i documenti in regola per giungere nella località svizzera sono aspetti determinanti per definirci specialisti del settore!

Traslocare in svizzera: le documentazioni doganali richieste

Per il trasferimento in Svizzera, bisogna considerare che a tutti i confini della federazione si troveranno delle dogane:

chi passa la dogana per entrare in svizzera deve aspettarsi di sbrigare alcune formalità come, ad esempio, rendere conto del motivo del viaggio, dichiarare se si tratta di una vacanza, di un soggiorno di lunga o breve durata o di un soggiorno per motivi di lavoro.

Nel caso di introduzione di merci, bisogna specificare cosa viene introdotto e in che quantità, anche nel caso di veicoli, animali, piante e cibo.

Controllo doganale

Nei traslochi verso questo stato, il controllo doganale è un passaggio necessario e fondamentale per tutta la merce che si porta con noi.

Questo ovviamente comprende anche gli oggetti di un trasloco che, appunto per questo, potrà essere fatto soltanto negli orari di apertura degli uffici doganali e delle dogane.

Ci sono molte ditte di trasloco che operano in territorio svizzero e che si occupano già naturalmente di questo aspetto burocratico, ma bisognerà comunque (al fine del controllo doganale per un trasloco) compilare il modulo 18.44 e presentarlo agli uffici con alcune documentazioni.

I documenti necessari per la presentazione del modulo

Il modulo 18.44 è disponibile online sul sito ufficiale dell’amministrazione doganale svizzera, mentre i documenti aggiuntivi che devono essere presentati sono: i documenti di identità di tutti i traslocanti, l’inventario dei beni che fanno ingresso in Svizzera e il contratto di lavoro o di locazione su territorio Svizzero.

All’interno del sito governativo troverete anche una guida dettagliata.

Consigli e suggerimenti sui Traslochi Internazionali

Visita la pagina dedicata ai principali Paesi Internazionali

Richiedi il Tuo Preventivo GRATUITO

    Trasloco dall'Italia


    Trasloco in Svizzera


    Traslocare in Svizzera

    >> Trasloco a Ginevra