Lavorare in Svizzera

lavorare in svizzera

Il paese svizzero è sempre stato uno dei punti di riferimento per molte persone italiane che sono alla ricerca di nuove opportunità a livello professionale o personale.

Il paese attira soprattutto per ciò che riguarda gli stipendi più alti rispetto al territorio italiano, le condizioni lavorative migliori a confronto, ma anche la possibilità di poter trovare fortuna senza necessariamente imparare una nuova lingua: il Canton Ticino infatti, che si trova al confine immediatamente vicino con l’Italia, ha tra le lingue ufficiali proprio l’italiano.

Le altre lingue ufficiali di questa zona sono tedesco, francese e romancio: 4 lingue ufficiali in una zona dove comunque basta conoscerne solamente una per comunicare tranquillamente con tutti.

Cercare lavoro in Svizzera

Per chi arriva in Svizzera alla ricerca di un impiego, il trasferimento nello stato svizzero non richiede alcun documento solo per i primi 3 mesi di residenza e ricerca di lavoro.

Superato tale lasso di tempo, si potrà ricevere un temporaneo permesso di soggiorno dell’ulteriore durata di 3 mesi che si aggiungono ai già 3 passati per continuare la ricerca dell’impiego.

Le possibilità lavorative in Svizzera dipendono sicuramente dalle proprie competenze personali e dalle conoscenze linguistiche che si possiedono.

Chi vuole perfezionare la ricerca può rivolgersi a una delle tante agenzie che agevolano al lavoro. In alternativa invece si possono esplorare le altre opzioni disponibili col web.

La lista dei migliori siti web utile per trovare lavoro in Svizzera è presto fatta: Linkedin, Asoag, Carriera.ch, Asoag, JobiJoba, Monster o BankingJobs.

Tra i settori più richiesti e pronti ad accettare nuovi lavoratori c’è il settore farmaceutico e il settore bancario: entrambi offrono opportunità di carriera e stabilità, con requisiti di accesso comunque alti.

Diritti dei lavoratori svizzeri

Per i contratti di lavoro svizzeri, c’è da sapere che non esiste una forma standard. Esattamente come per l’Italia, i livelli degli stipendi sono gestiti dai Contratti Collettivi del lavoro, cioè dalle associazioni sindacali.

Attraverso il sito web della pubblica amministrazione sarà possibile consultare il calcolatore salariale ufficiale, uno strumento utile per farsi un’idea precisa sui livelli dello stipendio svizzero, calcolati in base al settore scelto e al cantone in cui si lavorerà.

Un secondo riscontro può essere tenuto, per la stessa tematica, utilizzando il servizio della rete dell’Unione Sindacale Svizzera, disponibile nel loro sito web.

Il mercato del lavoro svizzero è famoso per il bassissimo livello di disoccupazione e i livelli di stipendio molto alto.

In svizzera, i diritti dei lavoratori conoscono condizioni davvero eccellenti che fanno da esempio per buona parte dell’occidente e attirano lavoratori non solo dall’Italia ma da tante parti dell’Europa anche se le barriere burocratiche per entrare e lavorare nel paese sono maggiori rispetto ad altri paesi europei.

Per i lavoratori dipendenti ci sono un’ampia gamma di diritti che riguardano sia la copertura per malattie sia i congedi per maternità o per paternità, ma anche l’assistenza per la custodia degli infanti e vari diritti a supporto delle situazioni familiari, la parità dei sessi per i salari così come garantiti dalla costituzione federale.

Consigli e suggerimenti sui Traslochi Internazionali

Visita la pagina dedicata ai principali Paesi Internazionali

Richiedi il Tuo Preventivo GRATUITO

    Trasloco dall'Italia


    Trasloco in Svizzera


    Traslocare in Svizzera

    >> Trasloco a Ginevra