Trasloco a Bruxelles, tutto ciò che devi sapere

trasloco a bruxelles

Molte persone decidono di trasferirsi a Bruxelles, la capitale del Belgio, il motivo di questo trasferimento è principalmente lavorativo, poiché il Belgio è un paese che ha una buona offerta di lavoro e dove ci sono anche buone possibilità di crescita professionale oppure perché ci sono molte aziende che aprono nuovi sedi in Belgio e trasferiscono il loro personale.

Quindi molti italiani scelgono Bruxelles come meta per cambiare vita, i salari tendenzialmente alti e la ricerca di personale specializzato sono i motivi più ricorrenti che spingono gli italiani ad andare a vivere nella capitale belga.

Ma la ragione di tanti trasferimenti non è solo lavorativa, infatti Bruxelles è una delle mete preferite per vivere all’estero anche grazie all’alto livello della qualità della vita, l’atmosfera internazionale, per l’altissima qualità ed efficienza dei servizi offerti e per l’ottima sanità.

Per trasferirsi in un luogo lontano e soprattutto fuori dall’Italia comporta delle serie di incombenze come per esempio ottenere visti, permessi di lavoro, annullare dei contratti che si hanno in Italia, come per esempio le utenze casalinghe ma soprattutto bisogna organizzare il trasloco dei propri beni in modo efficiente e ottimale per non avere brutte sorprese all’arrivo di questi a Bruxelles.

Andiamo a vedere come organizzare un trasloco a Bruxelles.

Trasloco a Bruxelles: parte burocratica

La parte burocratica è abbastanza semplice. Bruxelles è la capitale di un paese europeo, quindi non sono necessari documenti specifici per andare a lavorare e vivere in questa città, basterà una carta d’identità o un passaporto in corso di validità.

Poi dopo 3 mesi è necessario registrarsi presso le autorità locali belghe (presso l’amministrazione comunale) per ottenere un documento d’identità provvisorio e un primo permesso di residenza valido dai 3 ai 5 mesi, nei giorni successivi alla richiesta un ufficiale della polizia verrà a controllare l’effettivo domicilio dichiarato.

Per ottenere poi la carta d’identità belga e la residenza bisogna presentare un contratto di lavoro o, in alternativa, un documento che attesti la libera professione oppure lo status di studente; per le autorità del Belgio è importante che il richiedente sia in grado di dimostrare di potersi sostenere economicamente.

Trasloco a Bruxelles: come organizzarlo

La parte burocratica verrà espletata all’arrivo a Bruxelles, ma il trasloco dei propri beni ovviamente va organizzato in Italia.

Per organizzare al meglio il trasloco dall’Italia al Belgio bisogna scegliere un’azienda di trasloco internazionale seria e professionale che porterà al termine il trasporto senza provocare danni ai tuoi beni e farà in modo che il tutto proceda per il meglio.

Il trasportatore deve anche occuparsi di tutte le formalità amministrative, come per esempio i documenti da consegnare in dogana.

Prima di scegliere un’azienda di trasloco internazionale bisogna valutare diversi aspetti e ci sono diverse cose da sapere prima di effettuare la scelta finale.

Continuando a leggere scoprirai cosa c’è da sapere per sceglier un’azienda di trasloco internazionale che effettui un perfetto trasloco a Bruxelles e tutte ciò che c’è da sapere sul trasloco nella capitale del Belgio.

Trasloco a Bruxelles: come scegliere un’azienda di trasporto internazionale

Ci sono alcune caratteristiche importanti che devi tenere in considerazione quando valuti la scelta di un’azienda di trasloco internazionale che organizzi il tuo trasloco a Bruxelles.

Andiamo a scoprirle.

Preventivo

Ovviamente questa è la prima cosa che di solito si chiede, per poter valutare i servizi offerti e il costo dell’operazione di trasporto. Innanzitutto ricordatevi di chiedere il preventivo almeno due mesi prima della data di trasferimento a Bruxelles, in modo da poter valutare bene tutti i servizi offerti e la modalità di trasporto proposta dall’azienda.

Riguarda il preventivo valuta bene ogni voce di spesa, ogni dettaglio di questo documento è importante. Anche la forma e la presentazione del preventivo è importante perché indica la serietà e la professionalità dell’azienda, evita di accettare preventivi a voce oppure scritti semplicemente su un foglio di carta senza alcuna intestazione legale dell’azienda di trasporto.

Tempistica

Devi avere chiara la tempistica dell’operazione di trasloco, per evitare di arrivare nella tua casa a Bruxelles e dover attendere magari per giorni l’arrivo dei tuoi beni.

Pratiche burocratiche di dogana

Ovviamente l’azienda deve preoccuparsi tutte le pratiche amministrative del trasporto e del passaggio dei tuoi beni da una nazione all’altra, quindi tutti gli obblighi doganali devo essere espletati dall’azienda di trasloco.

Assicurazione

Fare un’assicurazione è indispensabile quando si esegue un trasloco poiché durante il trasporto i beni si potrebbero rompere, si potrebbero perdere o addirittura venire rubati.

L’assicurazione può essere fatta privatamente, ma quasi sempre le aziende di trasloco hanno una loro propria polizza da proporre che ovviamente verrà calcolata a parte rispetto al costo del trasporto.

Molto importante è stilare una lista dettagliata delle proprie cose in modo da poterne stimare il valore in caso di eventuali risarcimenti.

Trasloco a Bruxelles: i costi

Difficile stabilire a priori il costo di un trasloco a Bruxelles, poiché il costo è un fattore che dipende da tante variabili.

Per prima cosa bisogna valutare la distanza da Bruxelles, quindi il luogo di partenza; un trasloco che inizia a Milano costerà meno di un trasloco che inizia da Palermo. Un altro aspetto che influenza il costo finale dipende dal volume del trasporto, cioè quanti beni, materiali, mobili ed etc. devono essere trasportati.

Altra fattore che incide sul prezzo finale è l’assicurazione, poiché esistono diversi tipi di polizze che hanno prezzi anche molti diversi tra loro.

Inoltre, potrebbe capitare un trasloco in abbinamento: cioè che più persone abbiano bisogno del trasloco nello stesso momento e ovviamente in questo caso il prezzo finale si abbassa perché il costo totale del trasporto è diviso da più persone.

Quando si richiedere un trasloco i chiede che il trasporto sia effettuato fino alla nuova casa ma alcuni trasportatori non assicurano la consegna direttamente a casa ma in un luogo prestabilito e ciò comporta poi organizzarsi per far arrivare la merce dal luogo di arrivo fino al proprio domicilio a Bruxelles e ovviamente ciò comporta anche degli ulteriori costi.

Quindi per conoscere esattamente il costo finale del trasloco a Bruxelles bisogna essere in possesso di un chiaro e dettagliato preventivo di un’azienda di trasloco internazionale.

Consigli e suggerimenti sui Traslochi Internazionali

Visita la pagina dedicata ai principali Paesi Internazionali

Richiedi il Tuo Preventivo GRATUITO

    Trasloco dall'Italia


    Trasloco in Belgio