Scegliere una libreria separé, tutti i consigli

167
libreria separè

Utili per ambienti come open space e monolocali, scegliere una libreria separé può andare a risolvere problemi di spazio e di privacy negli ambienti abitativi.

Le librerie separé sono mobili di arredamento molto apprezzati perché permettono di separare gli ambienti unici conferendo allo stesso tempo un tocco di stile e design.

La differenza con le pareti di cartongesso o i tramezzi è che le librerie fanno in modo che la luce possa diffondersi senza incontrare ostacoli e rendendo l’ambiente più confortevole.

Qui di seguito, quindi, troverete qualche consiglio per l’utilizzo ottimale delle librerie nella divisione degli ambienti di casa

Libreria separé negli Open space

L’uso più frequente delle librerie separé viene fatto per dividere gli ambienti della cucina e del soggiorno all’interno di un open space.

Malgrado gli spazi enormi e pieni di luce, a volte è utile avere quella privacy in più nella zona più frequentata dell’appartamento, senza però dover separare nettamente gli ambienti.

A tale scopo, le librerie che hanno un design contemporaneo, colori che si adattano all’appartamento e alle pareti, linee decise ed essenziali, sono sicuramente la scelta più interessante.

Allo stesso tempo, le librerie separé svolgono al meglio il loro compito anche per separare la cucina dalla sala da pranzo. In questo caso, gli scaffali possono essere riempiti non solo con libri ma anche con oggetti decorativi come bottiglie di liquori, bicchieri, calici, ma anche ricette di cucina che possono essere prelevate da entrambi i lati della libreria che divide le due aree.

Per il lavoro da casa

Con l’esplosione del lockdown nell’ultimo anno e la migrazione dei lavori negli ambienti di casa, spesso avere un po’ di privacy e ritagliarsi uno spazio in cui lavorare da pc può essere un problema.

Anche in questo caso, una libreria separé è un buon compromesso per creare un ambiente lavorativo serio e professionale.

Se in un’open space volete ritagliare un angolo del salone, potreste mettere la scrivania a ridosso di una delle pareti e aggiungere una libreria separé per isolare l’ambiente in maniera fresca e leggera, professionale per chi lavora all’interno dell’area e funzionale al design per chi la vede da fuori.

Lo stesso ambiente può essere ideale per lo studio di bambini e ragazzi all’interno di una cameretta spaziosa, oppure per separare gli spazi per giocare da quelli della notte.

Con una libreria separé questi giovani studenti avranno a disposizione un ambiente più controllato, maggiore concentrazione, e libri a portata di mano.

Librerie separé per i monolocali

Le librerie separé fanno una bella differenza pure nei monolocali. Vivendo in un ambiente unico, sono utili per dividere la zona giorno e la zona notte.

I modelli più consigliati sono quelli bifacciali, che non avendo ante o cassetti possono essere aperti da entrambi i lati e in ogni caso fanno passare più luce nella stanza. Le soluzioni sono molte, sia che vogliate riempirla di libri, sia che vogliate creare un effetto vedo non vedo tramite gli spazi vuoti e quelli con oggetti.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.