Scegliere il controsoffitto sospeso

163
controsoffitto sospeso

Se stai pensando di realizzare un controsoffitto sospeso, ecco alcuni consigli utili che ti potranno servire per la sua progettazione.

La scelta di un controsoffitto sospeso può essere utile sotto vari punti di visti. Si tratta di strutture che possono essere realizzate in varie forme e con diversi materiali, ma che non hanno soltanto un ruolo estetico.

Il controsoffitto sospeso offre infatti alcuni vantaggi che sono unici per chi decide di utilizzare questa opzione per la propria casa. Ma oltretutto, sanno anche fornire un tocco di originalità ai propri ambienti.

Il controsoffitto sospeso è una struttura molto leggera che si collega al solaio. Si può realizzare in vari modi in base a quali materiali e quali lastre si utilizzano. Differisce da un controsoffitto standard perché non è poggiato alle pareti perimetrali, sembrando invece magicamente sospeso in aria da solo.

È la soluzione ideale se si vogliono nascondere tubi, cavi elettrici e elementi funzionali al riscaldamento, e ha inoltre la possibilità di aumentare l’isolamento termico e quello acustico quando viene installato, grazie ai materiali coibenti che si trovano nell’intercapedine, che riescono ad attutire i rumori e ridurre la dispersione del calore tra i vari livelli.

Per i più esperti, il controsoffitto sospeso è ottimo anche per inserire all’interno sia gli impianti di illuminazione che quelli dei condizionatori, lasciando più libertà di stile per effetti che sono sempre molto suggestivi.

Come si realizza il controsoffitto sospeso

Per installare il proprio controsoffitto è doveroso calcolare bene le modifiche agli ambienti interessati. Si tratta infatti di un’installazione che ridurrà abbastanza l’altezza della stanza, ragion per cui è sempre consigliabile verificare le altezze tra pavimento e soffitto e rispettare una misura minima di almeno 2,70 metri per i luoghi abitabili e di 2,40 metri per i corridoi.

Il controsoffitto si costruisce tramite una struttura metallica su cui poi vanno fissate le laste o, in alternativa, le doghe o anche dei pannelli. I materiali di scelta possono variare, passando dal cartongesso al fibrorinforzato, ma anche optando per il metallo o il legno.

Non è una struttura molto complessa, e con un po’ di abilità manuale sarebbe facile da realizzare anche in completa autonomia. Nel caso in cui, però, non si voglia sbagliare, è bene affidarsi al lavoro di un esperto oppure di un’impresa edile.

I costi base per realizzare il controsoffitto sospeso

I costi di realizzazione del controsoffitto sospeso possono variare in base ad alcuni fattori: prima di tutto, la forma e lo spessore dei pannelli che si intende utilizzare. Se si desidera, invece, aumentare ulteriormente l’isolamento acustico e termico, la scelta dovrebbe andare verso pannelli isolanti realizzati in lana di vetro.

Un’altra spesa variabile riguarda le dimensioni del controsoffitto: il prezzo dei pannelli solitamente va al metro quadro, quindi più grande è la superficie più costo avrà alla fine. Bisogna considerare anche i lavori particolari che devono essere realizzati per accogliere finiture ed accessori già presenti nell’arredamento, come potrebbero essere ad esempio i faretti sul soffitto.

L’ultimo elemento variabile riguarda la zona e la città in cui si vive. I prezzi di mercato del settore immobiliare cambiano infatti da zona a zona, quindi è bene valutare come rifornirsi.

In linea di massima, si può dire che i prezzi dei pannelli al metro quadro si aggirano tra i 40 e i 60 euro. Quindi, ad esempio, per realizzare un controsoffitto di 30 metri quadri si dovranno tenere conto di spese che vanno dai 1300 ai 1600 euro.

Nonostante la cifra possa spaventare, essendo lavori di ristrutturazione in cartongesso, sarà possibile beneficiare delle agevolazioni fiscali attualmente vigenti per la ristrutturazione edilizia, che ammortizzeranno la spesa.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.