Ripresa traslochi, si ritorna alla normalità

63
ripresa traslochi

La pandemia ha modificato, per non dire stravolto, le abitudini e le necessità di molte delle famiglie italiane. Questo è accaduto per diversi aspetti, che comprendono anche i traslochi. Per quasi tutto il 2020 è stato impossibile anche solo ricercare una nuova casa, e molti hanno atteso il 2021 per cominciare a guardarsi intorno.

Nel periodo primaverile pian piano i traslochi sono ripresi, ma le ditte hanno dovuto affrontare le crescenti richieste di clienti che attendevano da un anno di poter lasciare la vecchia casa. Per questo si può dire che il ritorno alla normalità si sia avuto a partire dall’estate, quando le imprese hanno avuto la possibilità di gestire i traslochi con più tranquillità.

E ora? A chi affidarsi per un trasloco senza stress?

Traslochi in ripresa, perché non bisogna fare da soli

Il periodo pandemico non ha portato solamente ad una riduzione degli spostamenti, ma spesso anche ad una drastica limitazione delle spese. Questo perché tante persone hanno perso il lavoro, oppure hanno ridotto le ore lavorative. Proprio per questa ragione molti potrebbero pensare di gestire in autonomia il trasloco, così da risparmiare un po’.

Ma mai come in questi casi si può dire che chi “più spende meno spende”, e questo per diverse ragioni. Innanzitutto, per lo stress: non riuscire più a gestire la propria casa, la quotidianità, il lavoro e la famiglia possono essere elementi in grado di ridurre ulteriormente i propri guadagni. Si lavora peggio, si hanno spese impreviste e, alla fine, ci si ritrova con meno soldi di prima.

Inoltre, un trasloco fai da te può portare ad esborsi di denaro rilevanti anche per gli incidenti e le problematiche che si possono manifestare durante lo spostamento. Chi non faccia questo di mestiere, infatti, non saprà come impacchettare e trasportare beni, mobili e elettrodomestici. Alla fine ci si ritroverà a dover ricomprare il frigorifero, oppure a cambiare il vetro a quella preziosa credenza di famiglia.

Inoltre, non tutti hanno i mezzi per poter effettuare un trasloco da soli. Questo richiederà, ancora una volta, un pagamento in denaro per il noleggio del mezzo e molto altro.

Infine, la richiesta dei permessi, necessari al fine di poter effettuare il trasloco, non è cosa da tutti. Molti privati potranno poi ritrovarsi a pagare pesanti sanzioni per il divieto di sosta oppure per essere entrati nella Ztl.

Traslochi in ripresa, affidarsi ad una ditta

Per approfittare del momento congetturale, quindi, ci si potrà sicuramente dedicare al trasloco tanto rimandato, ma sempre facendo riferimento ad una ditta seria. Per scegliere al meglio ci si dovrà occupare di richiedere qualche preventivo, scegliendo l’impresa non solo più conveniente, ma più affidabile e con il maggior numero di servizi.

Molto dipenderà, infine, dal proprio tipo di trasloco. Non tutte le ditte, infatti, hanno la possibilità di utilizzare mezzi come l’autoscala, oppure di gestire un trasloco come quelli per le soffitte le mansarde. L’organizzazione, quindi, anche in questi casi sarà l’elemento decisivo, ed eviterà di ritrovarsi con un trasloco da incubo.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.