Rientro dalle vacanze, come organizzarsi per traslocare

84
rientro dalle vacanze

Sei rientrato dalle vacanze e devi traslocare perché vuoi cambiare lavoro o semplicemente hai bisogno di una casa più grande? Qualunque sia la motivazione che ti spinge al trasloco, sappi che prima di iniziare devi organizzare ogni fase con la massima attenzione.

In particolare, se devi trasportare oggetti pesanti come gli elettrodomestici e i mobili hai bisogno di pianificare tutto alla perfezione per poter portare a destinazione ogni cosa in perfette condizioni. Coma fare? Ecco alcuni consigli per organizzare un trasloco al rientro delle vacanze.

Come organizzare un trasloco

Nel traslocare al rientro dalle ferie bisogna tenere in conto alcuni aspetti che risultato determinanti nel far andare le cose per il meglio. Ecco quali sono:

Un clima favorevole – Solitamente al rientro delle vacanze il tempo è ancora favorevole e non dovrebbero esserci giornate di pioggia. Ad ogni modo, pianifica il trasloco nei giorni in cui le condizioni meteo sono buone e non è prevista pioggia o grandine, che complicherebbero le varie operazioni

Giorni liberi – scegliete i giorni in cui hai la certezza di non lavorare o comunque di essere presente per svolgere le varie fasi del trasloco. Soprattutto se molte operazioni devi svolgerle con il fai da te c’è sicuramente bisogno del tuo aiuto.

Meno traffico – in genere quando si rientra dalle vacanze c’è ancora meno traffico di quando il lavoro e le scuole riprendono completamente le loro attività. Quindi questo periodo è buono per spostarsi da un punto all’altro della città o anche in altri posti, perché le strade sono solitamente più libere. Questo significa che potrai raggiungere la destinazioni con maggiore rapidità.

Fasi di un trasloco

Prima di dare il via alle operazioni comincia a redigere un piano per individuare tutte le fasi iniziali e quelle successive. Ecco come devi procedere:

  • Inizia a conservare negli scatoli tutto quello che non ti serve, oggetti, suppellettili, libri, e tutto quanto non devi utilizzare a breve termine. Puoi iniziare questa operazione anche qualche mese prima, in modo da svolgere tutto con molta calma.
  • Avvolgi tutti gli oggetti fragili in carta pluriball che ti puoi procurare nelle ditte di trasloco. Oppure, avvolgili in carta di giornale, avendo cura di metterla anche negli interni. Fra i vari oggetto metti dei giornali appallottolati oppure del polistirolo, così da attutire gli urti durante il trasporto.
  • Non riempire troppo le scatole e sceglile di dimensioni trasportabili, altrimenti sarebbero troppo pesanti da caricare se non disponi di mezzi adatti.

Tutte queste cose puoi svolgerle da solo oppure con l’aiuto di parenti e amici, che possono fare molto nel velocizzare le operazioni.

Quando rivolgersi ad una ditta professionista

Le fasi più complicate sono quelle dello smontaggio mobili, del trasporto di lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi, asciugatrici, ma anche lampadari e altri oggetti che devono essere scollegati e ricollegati nella nuova casa.

Per evitare di rimanere nel bel mezzo della confusione è consigliabile rivolgersi a ditte di trasloco specializzate, che dispongono dei mezzi adeguati per trasportare ogni cosa senza rischi e di personale qualificato e competente, in grado di smontare e rimontare tutto alla perfezione.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.