Mutuo Tasso Fisso: Vantaggi e Svantaggi

69
mutuo tasso fisso

Quando chiediamo un mutuo per l’acquisto della casa, la cosa più importante da decidere e se vogliamo un tasso di interessi fisso per tutta la durata del mutuo, oppure un tasso di interessi variabile.

La differenza quindi tra i due tipi di mutuo quindi è nella rata, se preferiamo avere una rata certa ogni mese basta scegliere il mutuo a tasso fisso.

Il tasso fisso: che cos’è?

Un mutuo a tasso fisso è un finanziamento con rata fissa per tutta la durata del rimborso.

Mutuo a tasso fisso: la rata

Il beneficiario del mutuo a tasso fisso avrà la certezza di pagare sempre la stessa rata per tutto il periodo del rimborso, e conoscerà quindi al momento della stipula del mutuo, l’esatto ammontare che dovrà pagare.

In mutuo a tasso fisso la rata viene calcolata al momento della firma del contratto; la rata verrà calcolata tramite lo spread della banca e dal parametro di riferimento definito Euris.

Prima di stipulare quindi valutare lo spread che offre una banca, perché questo parametro è deciso dalla banca (indica il guadagno che la banca vuole ottenere dal rilascio di un finanziamento) mentre il tasso Euris è stabilito dalla European Banking Federation ed è uguale per tutte le banche.

La surroga e l’estinzione anticipata

Anche se abbiamo stipulato un contratto di mutuo fisso con una banca è possibile trasferire il muto verso un’altra banca, magari perché quest’ultima ha condizioni economiche più vantaggiose; la surroga consente di trasferire il proprio mutuo a costo zero dalla banca con cui il contratto di mutuo è in essere ad un’altra banca.

Esiste anche la possibilità di richiedere l’estinzione anticipata del mutuo pagando alla banca in un’unica soluzione la restante somma da pagare; basta mandare una raccomodata alla banca e chiedere il conteggio esatto della cifra che resta da pagare.

Per i mutui stipulati dal 2007 in poi, in base alla Legge Bersani, il beneficiario non è più tenuto a pagare una penale alla banca per l’estinzione anticipata del mutuo; per i mutui stipulati prima del 2007 la penale varia dal 1% al 3% calcolata sul capitale residuo da pagare (la penale è indicata nel contratto di mutuo).

Vantaggi e svantaggi del tasso fisso

Vantaggi del tasso fisso:

  • certezza della rata da pagare mensilmente o trimestralmente
  • anche se aumentano i tassi Euribor, la rata non aumenta, mentre in questo caso nel mutuo a tasso variabile la rata aumenta
  • il beneficiario del mutuo a tasso fisso al momento della stipula del contratto conosce esattamente l’ammontare che deve pagare alla banca
  • è perfetto per dipendenti che sanno anticipatamente la cifra del loro stipendio che devono destinare al pagamento della rata del mutuo.

Svantaggi del tasso fisso:

  • i mercati finanziari sono tendenzialmente cicli, quindi ci saranno momenti in cui i tassi di interesse saranno molto bassi, ma chi ha sottoscritto un mutuo a tasso fisso non potrà giovare degli eventuali tassi bassi
  • ha un tasso di interesse in media del2% superiore al mutuo a tasso variabile

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.