Come scegliere il mutuo migliore: Cosa considerare?

231
come scegliere il mutuo

Il mutuo è un contratto di finanziamento tra una banca oppure un istituto di credito e un soggetto; questo finanziamento della banca servirà alla persona richiedente per l’acquisto di una casa.

Al giorno d’oggi è una prassi molto comune quella di richiedere un mutuo alla banca per avere la liquidità per l’acquisto di una casa.

Tutte le banche erogano mutui, vediamo come scegliere il mutuo migliore.

Come scegliere il mutuo: i fattori da considerare

Per scegliere un mutuo bisogna valutare molto attentamente le condizioni del contratto proposto da una banca; ci sono tante cose da tenere in considerazioni prima di scegliere il mutuo migliore.

Ecco le principali cose da tenere in considerazione:

  • Interessi
  • Capitale erogato
  • Garanzie
  • Costi accessori
  • Rata da pagare.

Interessi, capitale e rata: fondamentali nella scelta del mutuo

Andiamo a vedere le prima cose da esaminare nella scelta del mutuo.

Interessi da pagare

L’interesse è il costo del mutuo, è quella somma che pagheremo in più rispetto al capitale ricevuto dalla banca; quindi è un aspetto da tenere in primissima considerazione.

Bisogna cercare di trovare il mutuo con il tasso di interesse più basso, perché questo costo sarà il principale da sostenere per il mutuo, e se il mutuo ha una durata lunga (20-30 anni), gli interessi richiesti saranno molto alti.

Capitale del mutuo

Le banche non erogano mai mutui che coprono l’intero valore della casa da acquistare; la cifra massima di liquidità arriva massimo all’80% del valore dell’immobile da acquistare.

Quindi valutare molto bene la cifra massima che la banca concederà nella stipula del mutuo.

La rata del mutuo

La rata del mutuo può essere mensile oppure trimestrale, ed è ovviamente dipendente anche dal tasso di interesse.

La rata sarà fissa in caso di scelta di tasso di interesse fisso, invece sarà variabile in caso di interesse variabile.

Se non avete una grande disponibilità economica e non volete rischiare di trovarvi a pagare una rata superiore alle vostre possibilità, è preferibile scegliere un mutuo con tasso d’interesse in modo che la rata sia sempre fissa e sarete in grado di pagarla.

La rata può essere massimo pari al 33% del vostro reddito mensile, quindi scegliete una rata che siete in grado di pagare, per evitare insolvenza e more da pagare.

Garanzie e costi accessori nella scelta del mutuo

Ecco altri due aspetti da verificare prima di scegliere la banca a cui rivolgersi per avere il mutuo migliore.

Garanzie

Quando chiedete un mutuo, dovete consegnare alla banca tutti i documenti che attestino la vostra possibilità economica e patrimoniale, la banca esamina questi documenti per avere la sicurezza che chi chiede il mutuo sia in grado di pagare la rata.

A volte però alcune banche richiedono ulteriori garanzie come:

  • la presenza di un garante
  • fideiussione.

Quindi valutare bene se avete la possibilità di avere un garante che copra vostri mancati pagamenti e sopratutto la fideiussione poiché essa ha un costo, che quindi aggrava il costo del mutuo.

Costi accessori

Alcuni contratti di mutuo possono includere alluni costi extra per far si che la banca accetti la richiesta del mutuo, come per esempio:

  • apertura del conto corrente nella banca che eroga il mutuo
  • commissione sull’incasso della rata del mutuo
  • eventuali polizie assicurative.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.