Guida su come imballare un quadro

77
imballare un quadro

Quando si effettua un trasloco, o una mostra d’arte e si hà l’esigenza di dover trasportare dei quadri da una parte all’altra. I quadri, per via del vetro o protezione, sono molto fragili, ed è dunque necessario eseguire un imballaggio adeguato per evitare che vengano danneggiati.

Indipendentemente dal vetro, anche la tela su cui è dipinto il quadro e la cornice possono danneggiarsi durante il trasloco.

Vediamo, quindi, come fare per imballare correttamente un quadro per evitare che possa rompersi durante un trasporto.

Materiale da imballaggio consigliato per imballare un quadro

Con della carta da pacchi, dello scotch e del pluriball, la plastica trasparente con le bolle d’aria che serve appunto negli imballaggi, si può trovare in commercio, in pratici fogli ripiegati, nei negozi di bricolage e fai da te.

Forniamocene del quantitativo giusto, e non dimentichiamoci di recuperarlo una volta finito il trasloco dei quadri, perché questo materiale può essere utilizzato più volte ed è utile non solo per l’imballaggio dei quadri, ma anche di altri oggetti fragili, perché riesce ad assorbire gli urti.

Uso del materiale da imballo

Con il foglio di pluriball disteso a terra, ritagliandolo un po’ più grande delle dimensioni del quadro, affinché ecceda un po’, sistemiamo il quadro, tenendo la parte con il vetro verso il basso.

Usiamo la carta come se stessimo confezionando un pacco regalo, quindi ripiegando i lembi all’estremità e avendo cura però di avvolgerlo almeno due volte sul fronte.

Sigilliamo i vari lembi con dello scotch, in questo caso ne basta poco, il necessario per far si che il foglio resti fissato e non si riapra, perché poi l’imballaggio vero e proprio verrà realizzato con carta da pacchi.

Distendiamo a terra il foglio di carta da pacchi e avvolgiamo ancora il quadro, avendo cura di fare un paio di passaggi con il nastro adesivo affinché sia molto più protetto.

Negli angoli del quadro inseriamo dell’altra plastica di pluriball in modo da proteggerli ulteriormente poiché quelle sono le parti che tendono a danneggiarsi più facilmente.

Ripetiamo questa procedura per ogni quadro che dobbiamo traslocare, e per trasportarli usiamo uno scatolone rigido delle dimensioni adeguate o una cassa,  in modo che i quadri non urtino tra di loro.

La sistemazione al suo interno deve avvenire per il lato più piccolo, e non dimentichiamo che le facce vanno sempre messe l’una di fronte all’altra, vale a dire vetro contro vetro, perché in questo modo si riducono le possibilità di rotture dovute a scossoni.

Buon Lavoro!!!!!

Se trovi difficoltà o vuoi farti aiutare da Professionisti, CLICCA QUI per richiedere un PREVENTIVO GRATUITO

Segui la Nostra sezione sulle Guide per preparare al meglio gli oggetti o i mobili da traslocare. CLICCA QUI