Trasporti per conto terzi la professionalità al primo posto, ecco come riconoscerla

211
trasporti-per-conto-terzi

I trasporti per conto terzi è un’attività delicata che richiede elevata professionalità e strumenti adeguati al tipo e alla quantità di merci da trasportare. Solo i professionisti autorizzati possono svolgere questo servizio, che devono comunque essere in possesso dei requisiti richiesti dalla legge.

Le autorizzazioni specifiche ottenute per svolgere il servizio permettono di svolgerlo correttamente e di garantire al cliente a massima tutela sui beni trasportati. Ecco come riconoscere la professionalità del servizio di trasporto per conto terzi.

Iscrizione all’albo degli autotrasportatori

La professionalità di una ditta che svolge questo servizio si riconosce principalmente dalla sua iscrizione in un apposito albo. Infatti, l’azienda o la ditta che svolge il trasporto per conto terzi deve essere iscritta obbligatoriamente all’albo degli autotrasportatori della provincia in cui risiede la propria sede legale.

Successivamente l’ufficio della Motorizzazione Civile rilascia l’autorizzazione per poter esercitare la professione, dopo aver costatato che esiste realmente una effettiva sede fisica della ditta.

Il trasporto può essere effettuato con diverse modalità, può avvenire su strada, via mare, via fiume e così via.

Trasporti per conto Terzi: Requisito di stabilimento

La ditta che vuol effettuare l’iscrizione all’albo degli autotrasportatori di merci per conto terzi con veicoli superiori a 3,5 ton di massa globale oppure per trasportare persone con veicoli superiori a 9 posti compreso il conducente deve anche essere in possesso di uno stabilimento in uno stato dell’Unione Europea.

Il requisito di stabilimento prevede la presenza di una sede effettiva e stabile, che può essere in locazione, in comodato d’uso, di proprietà, in usufrutto, in leasing. Nel caso di locazione o comodato d’uso deve essere in possesso di contratto registrato regolarmente.

Conducenti professionali

L’azienda che opera nel trasporto per conto terzi deve disporre di figure professionali che siano qualificate nello svolgimento del lavoro. Devono infatti essere abili nel guidare i veicoli assegnati per il trasporto, per assicurare il corretto svolgimento del lavoro e rispecchiare gli obiettivi dell’impresa stessa.

Devono essere puntuali e adempiere alle mansioni con precisione e puntualità, rispettando i requisiti normativi e le autorizzazioni previste dalla legge in materia di trasporti conto terzi.

Ogni autotrasportatore deve essere formato adeguatamente per garantire la massima efficienza nei compiti a cui è assegnato.

Mezzi di altissima qualità per i trasporti per conto terzi

Una ditta professionale che opera nel trasporto per conto terzi dispone di mezzi di altissima qualità, efficienti e controllati i quotidianamente per garantire ai trasportatori di viaggiare sicuri.

I mezzi impiegati devono essere in linea coi parametri imposti per garantire l’incolumità dei trasportatori e la sicurezza pubblica.

Conclusione

Alla luce di tutti i requisiti appena citati, necessari per distinguere la professionalità di un’impresa che opera nel trasporto per conto terzi, è dunque facile dedurre che in assenza di essi l’impresa è soggetta a sanzioni amministrative e penali come quelle previste per gli autotrasportatori abusivi dalla legge n. 298/74.

E’ anche importante sottolineare che per l’abilitazione al trasporto di altre tipologie di oggetti oltre che alla disciplina del trasporto per conto terzi bisogna anche riferirsi a specifiche normative.

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.