Trasloco e cessione del credito, come funziona?

98
cessione del credito

Traslocare in una nuova casa ed eseguire dei lavori di ristrutturazione può consentirti non solo di avere un ambiente più bello e accogliente, ma anche di ammortizzare i costi per la ristrutturazione grazie alla cessione del credito.

Questo accade grazie alla presenza di bonus ristrutturazioni, ecobonus e sismabonus, sistemi che non sono chiarissimi.

Per questo qui potrai individuare tutti i dettagli relativi alla cessione del credito, alla sua richiesta e al suo utilizzo.

Cessione del credito, che cos’è?

Il primo elemento che andrà chiarito riguarda la definizione della cessione del credito di imposta.

La cessione del credito consente di trasmettere il diritto ad ottenere una detrazione fiscale ad un’impresa, una banca oppure un’assicurazione. Tutto questo in cambio di uno sconto praticamente immediato sulle fatture, o di una somma di denaro immediatamente disponibile.

Quindi, nel caso in cui tu abbia fatto dei lavori di casa potresti, ad esempio, avere diritto ad un credito di imposta pari a mille euro. Potrai scontare questa somma dalle tasse, divisa in rate uguali per i successivi dieci anni, ma potrai anche cederei l credito all’impresa che ti avrà fatto i lavori. A quel punto sarà l’impresa stessa a poter detrarre la somma dalle sue imposte.

Inoltre, l’impresa, proprio per ripagarti per il credito, ti riconoscerà uno sconto in fattura per una somma pari al credito ceduto.

Per quali tipi di bonus c’è la cessione del credito?

Bisogna sottolineare come per non tutte le agevolazioni è presente la possibilità di cedere il credito di imposta.

Tra i bonus per i quali si può utilizzare la cessione del credito si devono comprendere:

  • Quelli relativi alle ristrutturazioni edilizie
  • Il recupero o il restauro delle facciate, con il bonus facciate
  • Il miglioramento della classe energetica, con il così detto ecobonus
  • La messa in sicurezza antisismica, con il così detto sismabonus
  • L’installazione di pannelli fotovoltaici
  • La realizzazione di interventi che siano compresi nel così detto Superbonus al 110%

Cessione del credito di imposta, i diversi soggetti

Abbiamo detto anche come la cessione del credito possa essere effettuata a favore di diversi soggetti. La prima può essere una banca, o si può effettuare la cessione anche ad un intermediario finanziario.

Nel caso in cui si voglia approfittare di questa cessione sarà fondamentale distinguere tra la banca, o l’intermediario, che siano intervenuti a finanziare i lavori e il caso nel quale il proprietario dell’immobile abbia pagato i lavori senza prestito.

Nel primo caso, il titolare dell’immobile, dopo la cessione del credito, sarà tenuto a restituire alla banca solo la differenza tra il prestito e la detrazione.

Nel secondo caso il proprietario potrà ottenere dall’istituto di credito il suo credito come disponibilità liquida.

Nel caso in cui, invece, si voglia cedere il credito all’impresa che debba effettuare i lavori, l’impresa che acquisisce il credito può ricambiare con una riduzione del prezzo presente direttamente in fattura. Quindi, ad esempio, uno sconto pari al 50% sul prezzo della fattura che bisognerà pagare, al netto di spese e costi.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.