Come ricavare una cameretta dal soggiorno

212
ricavare una cameretta dal soggiorno

Se state cercando il modo di ricavare una cameretta dal soggiorno ma non sapete ancora come fare, leggete la guida qui sotto, vi spiegheremo come farlo e a quali professionisti del settore affidarsi.

Ogni ragazzo che abita in una casa vuole il proprio spazio all’interno delle mura domestiche. Nonostante questo sia giusto, può capitare a volte che non si disponga di spazi molto ampi, case o appartamenti grandi o comodi.

Magari, per la posizione geografica dell’appartamento, questo era perfetto se vissuto come single o in una coppia ma all’arrivo di un figlio, oppure nel sentire il bisogno di creare una stanza riservata ai propri hobby o ancora uno studio in cui lavorare, lo spazio potrebbe non bastare più.

Per questo, a volte, si può optare per ricavare una cameretta da un soggiorno, l’angolo della casa che è solitamente più ampio degli altri.

Come ricavare una cameretta dal soggiorno: la normativa vigente

Prima di sviluppare il progetto della camera dei tuoi sogni bisogna informarsi su quali sono le prescrizioni e le normative che sono contenute nel D M del 5 luglio 1975 e che possono anche variare in base ai regolamenti edilizi locali.

Prima di tutto, bisogna sapere che una camera da letto singola deve possedere almeno una superficie di 9 metri quadrati. Certo, ovviamente esistono anche spazi più ristretti, come quelli di 6 metri quadri, ma secondo la normativa nazionale questi dovrebbero essere adibiti solo a studi privati o ripostigli, e non camere da letto.

Per quanto riguarda le camere da letto matrimoniali invece, la superficie minima secondo la normativa è di un minimo di 14 metri quadri.

Oltre a questo si trovano anche altre prescrizioni. Tutti gli appartamenti devono possedere almeno una sala o un soggiorno di un minimo di 14 metri quadri, e le stanze da letto, assieme al soggiorno e alla cucina, devono presentare delle finestre abbastanza grandi da garantire un rapporto aereoilluminante.

Quindi, alla progettazione della camera che avete in mente dovrete sicuramente considerare un progetto che preveda almeno una finestra se voleste ospitare al suo interno un letto. Quest’ultimo poi deve avere le dimensioni minime di 180×90 cm, e può essere normale o a castello. Inoltre, è prevista la presenza di almeno un armadio.

Sempre molto utile per le esigenze di uno spazio abitativo possono essere una scrivania, un comodino, una cassettiera per i vestiti, che possono essere comprese in pacchetti unico o soluzioni studiate per l’occasione.

Dovrete ovviamente considerare che la creazione della stanza per un figlio in arrivo o per un ragazzo in crescita ha senso solamente se, nonostante le dimensioni, questa possa essere abitabile e confortevole e non debba ridursi a un loculo scuro e deprimente.

Come ricavare una camera dal soggiorno: soluzioni creative

Quindi, dopo aver studiato la pianta dell’appartamento, una volta immaginata la soluzione migliore per ricavare una cameretta dal soggiorno senza sacrificare troppo gli spazi, potrete pensare alle soluzioni più comode per svolgere il lavoro.

Ad esempio, si può realizzare un setto murario che separi l’area del soggiorno e della cucina in un contesto open space e poi utilizzare delle porte scorrevoli a scomparsa per accedere a questa nuova camera.

Oppure, si può scegliere di realizzare una cameretta a ponte che abbia il fianco sagomato e il divano letto per renderla un aria di riposo ma anche di relax.

Se invece non c’è lo spazio adatto per i muri, si possono inserire dei pannelli in cartongesso, oltre i quali si possono installare o delle pareti in legno oppure delle pareti in vetro che possono poi essere sistemate con delle tende per far filtrare la luce e per la privacy.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.