Come trasportare i mobili all’estero – Cosa c’è da sapere sulla dogana

95
trasportare i mobili all'estero

Il trasloco di mobili all’estero può essere un compito eccitante ma scoraggiante. Dall’imballaggio sicuro degli articoli alla comprensione delle norme doganali, ci sono molte cose da considerare.

Conoscere le nozioni di base su come trasportare i mobili all’estero può aiutare a garantire un trasloco di successo. Per garantire un processo di spedizione senza intoppi, è importante conoscere le norme doganali associate al Paese di destinazione. Questo vi aiuterà a pianificare in anticipo e ad evitare potenziali problemi o ritardi.

Per iniziare, è necessario innanzitutto familiarizzare con le normative, determinare i documenti necessari e assicurarsi di avere la giusta copertura assicurativa. Dovete anche considerare il tipo di mobili, le loro dimensioni e peso e la distanza da percorrere.

Prendersi il tempo necessario per valutare questi dettagli vi aiuterà a garantire che i vostri mobili arrivino in modo sicuro e puntuale.

Comprensione delle normative

Le norme doganali variano da Paese a Paese. Per evitare potenziali problemi e ritardi al porto, è importante familiarizzare con queste regole.

A seconda del Paese, potrebbe essere richiesto di dichiarare i seguenti articoli:

  • – Se la merce è destinata a uso commerciale, potrebbe essere necessario ottenere una licenza di importazione.
  • – Se gli articoli sono importati per la rivendita, potrebbe essere necessario ottenere un permesso di importazione.
  • – Se si tratta di un regalo, potrebbe non essere necessario dichiararlo.
  • – Se la merce è deperibile, potrebbe essere necessario refrigerarla o ottenere un permesso speciale.
  • – Se la merce supera la quantità consentita, potrebbero essere applicate tasse, tariffe doganali o multe.

Determinare i documenti necessari

Prima di procedere con il processo di spedizione, è necessario determinare i documenti necessari. Questo vi aiuterà a evitare ritardi e problemi al porto. A seconda del tipo di articoli e del loro Paese di origine, potrebbero essere necessari i seguenti documenti:

  • – Polizze di carico: È un documento emesso dal vettore che elenca le merci trasportate. La polizza di carico è una parte fondamentale del contratto di trasporto, che è l’accordo tra il mittente e il vettore.
  • – Fattura commerciale: è un documento che indica il tipo, la quantità e il valore delle merci spedite. Viene utilizzata per calcolare le tasse doganali e di altro tipo.
  • – Sdoganamento: È un documento che indica che la merce è stata rilasciata dalla dogana. Si ottiene sdoganando la merce attraverso il dipartimento doganale.
  • – Certificato sanitario e fitosanitario: Di solito è richiesto se la merce viene importata da un altro Paese. Serve a determinare se gli articoli sono esenti da parassiti o malattie.
  • – Permesso di importazione: È un documento che indica che le merci sono state importate legalmente. I permessi di importazione sono rilasciati dal governo e sono spesso richiesti se le merci hanno un valore superiore a un certo importo.
  • – Licenza di importazione: È un documento che indica che le merci sono state importate legalmente e che hanno rispettato le leggi e i regolamenti pertinenti. Le licenze di importazione sono rilasciate dal governo e sono spesso richieste se le merci hanno un valore superiore a un certo importo.

Assicurare la giusta copertura assicurativa

Prima di procedere con il processo di spedizione, dovete assicurarvi che i mobili siano adeguatamente assicurati. Questo vi aiuterà a proteggere i vostri articoli in caso di danni o perdite.

Potete optare per un’assicurazione a copertura totale o parziale. Assicurazione a copertura totale:

Questo tipo di polizza copre eventuali danni o perdite ai mobili sia durante il viaggio che dopo il trasloco. L’assicurazione a copertura totale è più adatta per i traslochi a lunga distanza. Assicurazione a copertura parziale:

Questo tipo di polizza copre i danni o la perdita dei mobili solo durante il trasloco. L’assicurazione a copertura parziale è più adatta per i traslochi a breve distanza. Per essere certi di ricevere l’importo corretto come risarcimento, è importante documentare i mobili prima del trasloco.

Scattate foto o video degli articoli e delle loro condizioni, compresi i numeri di serie, se possibile.

Questo vi aiuterà a tenere traccia di ogni articolo e a documentare eventuali danni.

Valutare il tipo, le dimensioni e il peso dei mobili.

Prima di spostare i mobili, è necessario valutarne accuratamente il tipo, le dimensioni e il peso. Questo vi aiuterà a determinare il metodo di spedizione più adatto ai vostri mobili.

Ci sono diversi fattori che determinano la classificazione dei vostri mobili, tra cui:

  • – Le dimensioni e il peso dei mobili
  • – Il tipo di legno o di metallo
  • – La finitura dei mobili
  • – Il fatto che i mobili siano montati o smontati

Preparazione dei mobili per il trasporto

Il passo più importante per trasportare con successo i mobili è prepararli correttamente. Prima di spostare i mobili, assicuratevi che siano puliti e privi di sporco, sabbia e liquidi. È possibile pulire i mobili con acqua e un detergente delicato.

Per assicurarsi che i mobili siano puliti, è possibile utilizzare anche dei disinfettanti. Assicuratevi di pulire tutte le superfici, compresi cassetti, ripiani e rotelle.

Per proteggere i mobili e gli oggetti durante il trasloco, è possibile utilizzare:

  • – Imballaggio protettivo: Serve a coprire e proteggere i mobili. Può essere costituito da schiuma, pluriball, carta o pellicola di plastica.
  • – Imballaggio: Serve a proteggere i mobili da danni e rotture. L’imballaggio può essere in legno o in plastica.

Scegliere il metodo di spedizione più adatto

A seconda del tipo, delle dimensioni e del peso dei mobili, è possibile scegliere tra diversi metodi di spedizione. Potete scegliere un servizio porta a porta, in cui lo spedizioniere ritira i mobili a casa vostra, oppure un servizio terminal-to-terminal, in cui ritirate gli articoli da un terminal di spedizione locale.

È importante scegliere il metodo di spedizione più adatto in base ai mobili e alla loro destinazione.

Ad esempio:

  • – Se i mobili superano un certo peso, dovrebbero essere spediti via mare.
  • – Se i mobili hanno dimensioni superiori a un certo limite, devono essere spediti per via aerea.
  • – Se i mobili sono di valore, dovrebbero essere spediti per via aerea.

Tracciabilità della spedizione

Una volta che i mobili sono stati spediti, è importante tenerne traccia. Potete utilizzare un servizio di tracciamento o tenere un registro dei numeri di tracciamento. Utilizzare un servizio di tracciamento:

La maggior parte delle società di spedizione offre ai propri clienti servizi di tracciamento. Potete utilizzare questi servizi per seguire l’avanzamento della vostra spedizione. Tenere un registro dei numeri di tracciamento:

Potete anche tenere un registro dei numeri di tracciamento per seguire la vostra spedizione. Una volta ricevuti i numeri di tracciamento dallo spedizioniere, potete seguire l’andamento della spedizione online.

Lavorare con la dogana

Quando i mobili arrivano al porto, vengono ispezionati dalla dogana. A questo punto, vi sarà richiesto di pagare i dazi applicabili. Per evitare potenziali problemi, è importante conoscere le norme doganali del Paese di destinazione.

Se le merci sono state dichiarate in modo accurato, non dovrebbero esserci problemi. In alcuni casi, potrebbe esservi chiesto di presentare un campione della merce. In questo modo i funzionari doganali potranno ispezionare gli articoli.

Se tutto è in ordine, i funzionari rilasceranno i mobili. In caso di problemi, potrebbe esservi chiesto di pagare una multa o di fornire ulteriori documenti.

Gestione dei potenziali problemi

Durante la spedizione internazionale è sempre possibile che si verifichino dei problemi. Per ridurre al minimo il rischio, è importante assicurarsi di aver preparato correttamente i mobili. Seguite questi consigli per ridurre il rischio di problemi:

  • – Scegliere la società di spedizioni giusta – Tenere un registro dei numeri di tracciamento
  • – Imballare correttamente i mobili
  • – Inviare i documenti necessari
  • – Assicurare gli articoli
  • – Utilizzare una società di spedizioni affidabile.

È importante tenere sotto controllo la spedizione ed essere pronti ad agire rapidamente in caso di problemi. In alcuni casi, potreste essere in grado di risolvere il problema al telefono. In altri casi, potrebbe essere necessario recarsi di persona presso lo spedizioniere.

Se ci sono problemi con la vostra spedizione, potete:

  • – Contattare lo spedizioniere
  • – Tenere un registro di tutte le comunicazioni e interazioni
  • – Presentare un reclamo
  • – Presentare una richiesta di risarcimento

Consigli per trasportare con successo i mobili all’estero

Per trasportare con successo i mobili all’estero, è importante preparare tutto correttamente e tenere traccia del processo di spedizione.

Ecco alcuni consigli per trasportare con successo i mobili all’estero:

  • – Assicurarsi di scegliere la società di spedizioni giusta
  • – Imballare i mobili in modo corretto
  • – Inviare i documenti necessari
  • – Assicurare gli articoli
  • – Utilizzare una società di spedizioni affidabile
  • – Tenere traccia dei numeri di tracciamento
  • – Imballare i mobili in modo corretto
  • – Scegliere la società di spedizioni giusta
  • – Preparare tutto in modo corretto
  • – Seguire l’andamento della spedizione

Conclusione

Che si tratti di un trasloco in città o in tutto il mondo, i mobili sono una necessità. Tuttavia, il trasloco dei mobili può essere complicato, poiché è necessario assicurarsi che ogni pezzo sia preparato e imballato correttamente in modo che arrivi sano e salvo.

Se devi traslocare chiedi un preventivo Gratuito

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.