Come chiedere un mutuo: la scelta della banca e il ruolo del notaio

188
mutuo

Comprare una casa spesso significa ricorrere alla richiesta di un mutuo per avere la liquidità necessaria per l’acquisto.

Nella scelta dei mutui va preso in considerazione sia la scelta della banca a cui affidarsi per la richiesta che la scelta del notaio che servirà a sbrigare tutte le pratiche burocratiche atte alla compravendita.

Mutuo: scelta della banca

Il mutuo è un prestito che una banca, dietro garanzie e accertamenti, concede ad una persona per l’acquisto della casa; tutte le banche hanno tra i loro servizi la concessione del mutuo.

Bisogna valutare bene le condizioni che la banca offre prima di scegliere a cui affidarsi, vediamo cosa è importante controllare del contratto di mutui e quali condizioni verificare prima di scegliere la banca a cui richiedere il mutuo.

Tassi di interessi

I mutui, essendo un contratto di prestito, prevede ovviamente il pagamento di interessi, esistono due tipologie di tassi d’interesse diversi: variabile oppure fisso.

Questo aspetto degli interessi è la prima cosa da prendere in considerazione per la scelta della banca, perché l’interesse sui mutui sarà la spesa principale da sostenere, sarà il costo da sostenere per il mutuo.

Capitale erogato

Raramente o quasi mai una banca eroga un mutuo che copre l’intero importo della casa da acquistare, quasi sempre l’importo copre fino all’80% del valore della casa.

Importante valutare la cifra massima che la banca è disposta ad elargire prima di sottoscrivere un mutuo.

Garanzie e ipoteca

La banca prima di accordare un mutuo effettua controlli patrimoniale sul richiedente, per verificare che la persona sia in grado di pagare le rate del mutuo.

Valutare bene che garanzie richiede la banca, perché a volte la banca chiede la presenza di un garante oppure una fideiussione.

Questione ipoteca: da valutare molto attentamente nei contratti di mutui, poiché con l’ipoteca in caso di insolvenza l’immobile diventerà di proprietà della banca, che potrà metterlo in vendita per rientrare del suo investimento.

Quali sono i costi accessori nel mutuo?

Oltre agli interessi, che fanno parte di qualsiasi tipo di finanziamento, la banca potrebbe inserire nei contratti dei mutui, altri costi accessori ma non necessari; quindi valutare bene questi costi, poiché non tutte le banche richiedono questi costi extra.

Eventuali costi accessori:

  • un contratto di assicurazione sui mutui
  • l’apertura del conto corrente
  • commissione sull’incasso della rata del mutuo.

La scelta del notaio per chiedere un mutuo

L’atto di compravendita di una casa deve essere effettuato e formalizzato da un notaio.

Il notaio è un pubblico ufficiale dello Stato che ha il potere di attribuire legalità e correttezza a tutti i tipi di contratti; quindi anche la compravendita di una casa deve essere validata dal notaio.

I mutui devono essere stipulati come atto pubblico e la firma dell’atto notarile da parte del notaio è indispensabile per rendere il contratto di mutuo legale e renderlo efficace.

L’atto notarile è abbastanza costoso, quindi prima di scegliere a che notaio affidarsi per tutta la parte burocratica del mutuo e dell’acquisto casa, conviene richiedere diversi preventivi a diversi professionisti per cercare di trovare quello più economico.

Devi ristrutturare Casa e ti occorre un preventivo gratuito? CLICCA QUI

Segui il Nostro Blog per restare aggiornato

Come Traslocare correttamente? Ecco alcune Guide da tenere a mente.